Capricci veneziani e milanesi

In attesa di un nuovo museo milanese, i capolavori della collezione Terruzzi fanno tappa a Palazzo Reale: Giovanni Battista e Gian Domenico Tiepolo, Jacopo Amigoni, Sebastiano Ricci, Canaletto sono nomi di grande interesse e richiamo, una collezione privata davvero notevole che si potrà vedere fino all’inizio di gennaio 2009.

Il capriccio non si ferma a Venezia, ma la sede per ospitare la collezione non si trova: secondo Vittorio Sgarbi la sede ideale è il Palazzo Clerici di Milano, di proprietà dello Stato e che tra l’altro è decorato da un affresco del Tiepolo. Se però non si troverà un accordo sulla sede, il proprietario potrebbe mettere tutto all’asta e donare in beneficienza il ricavato. Ma a Milano in questi tempi si parla d’altro…

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: