Posts Tagged ‘milano’

San Bernardino alle Ossa

Maggio 27, 2012

Un suggestivo ossario, anche se può sembrare eccessivo

ossario

Senza perdere di vista la (finta) cupola

alle ossa

Gaston de Foix al Castello

Maggio 1, 2012

Il monumento funebre dedicato da Agostino Busti detto il Bambaia a questo valoroso e sfortunato combattente è stato rimesso insieme quasi per intero, anche se alcune parti si trovano in altri musei e anche all’estero.

agostino busti detto il bambaia

La sala degli Scarlioni ospita oltre al guerriero anche altri monumenti funebri rinascimentali, e confina con lo spazio espositivo della notissima Pietà Rondanini.

cosa non torna?

Gastone di Foix, Duca di Nemours

aprile 9, 2012

Nella sua Storia di Milano, al capo vigesimo primo, Pietro Verri ne descrive la fulminea carriera militare, quasi un tutt’uno con la vita:

Questo giovine eroe all’età di soli ventidue anni mostrò i talenti di un gran generale. Dal Milanese vola a soccorrere Bologna assediata da don Pietro di Navarra, e lo sorprende prima ch’egli abbia nemmeno notizia ch’ei marciasse a quella volta; lo pone in fuga, batte la retroguardia di lui, rende libera Bologna.

si presenta a Bergamo, e lo prende; si presenta a Brescia, e se ne rende padrone; e tutta questa maravigliosa serie di fatti si eseguisce in soli 29 giorni.

questa presa di Brescia servì di argomento al Sig. di Belloy per la tragedia che intitolò Gaston et Bayard

monumento gastone di foix

Dopo ch’ebbe di volo sottomesse le città di Bergamo e Brescia, il duca di Nemours Gastone di Foix passò per Milano; indi rapidamente marciò a Ravenna. E’ celebre la battaglia che vi si diè il giorno 11 di aprile, che in quell’anno fu il giorno di Pasqua, cioè quaranta giorni dopo la presa di Brescia; ed è notissima non meno la morte che vi trovò Gastone dopo di avere riportata una compiuta vittoria; né appartiene alla storia ch’io mi sono limitato a scrivere, la precisa narrazione di tai fatti.

Una insolita scarpa

febbraio 4, 2012

Domanda difficile: che scarpa è ?

Domanda impossibile: dove si trova?

Aiutino: materiale olimpico. Località, Milano centro.

scarpa chiodata

Un simpatico demonio al Castello

novembre 11, 2011

Anche se dovrebbe essere incatenato e tremendo, questa immagine del demonio in un quadro dello Pseudo-Boltraffio di inizio 500 risulta più che altro caricaturale e perfino buffa, nonostante il ghigno di questo personaggio pseudo satanico.

 

Pseudo Boltraffio

Per un approfondimento sugli artisti dell’epoca, ho trovato un collegamento londinese; traduzione a richiesta, forse.

Turismo virtuale con Street View

febbraio 26, 2010

Purtroppo al momento, per quanto riguarda Milano, la Galleria di Street View permette di accedere soltanto al Duomo, vedremo cosa ci riserverà il futuro. Devo anche dire che l’immagine ufficiale non rende giustizia al monumento, mentre le foto degli utenti sembrano più interessanti, anche per le modalità di presentazione, in particolare la continuità spaziale con sui sono proposte e collegate.

Palazzo Mezzanotte

aprile 4, 2008

Se proprio di Borsa dobbiamo morire, andiamo a vedere quali architetture ci hanno compromessi nel tempo. Stando all’onnisciente Wikipedia, le attività borsistiche erano un po’ sparse per la città, anche se in piazza Cordusio esisteva un Palazzo della Borsa dell’architetto Broggi. Il teatro romano fa più inciampo che valore, comunque l’inaugurazione è del 1932, con spunti di modernità e una facciata meno fascista rispetto ad altre del periodo.

Oggi la Borsa è molto cambiata, e il palazzo funziona anche come centro congressi, senza trascurare il lato storico e turistico e, ovviamente, quello economico. Informazioni e filmati flash in abbondanza sul sito ufficiale.

Quanto all’architetto, dal cognome suggestivo, mi limito ad un breve chi era costui? e ad un commento guarda caso della Camera di Commercio di Milano. Servisse altro, chiedete e forse vi sarà dato.

Malpensata

marzo 31, 2008

Innanzitutto, welcome to WordPress.com. Sempre lasciare un segno di gratitudine per chi lavora e aiuta altri a lavorare.

Venendo al tema del giorno, vorrei raccontare un paio di curiosità su Malpensa. L’origine del nome, del toponimo, è nota e non beneaugurante. La variante Malpensata, a Pontevico, fu nota per il primo caso di BSE in Italia. La cascina che dava (o prendeva?) il nome lascia posto ai primi esperimenti di aeronautica all’inizio del Novecento, con Giovanni Agusta e Gianni Caproni che fanno volare i primi, provvisori e avveniristici aeromobili.

Giovanni (Gianni) Battista Caproni fu nominato nel 1940 Conte di Taliedo, e Taliedo, anche se la memoria è persa, era un quartiere periferico di Milano (zona Mecenate – Ungheria) dove ha avuto sede il primo aeroporto di Milano, lo storico Campo di aviazione di Taliedo, sostituito in seguito da Linate. Anche qui, ovviamente, esisteva una cascina…

La sede delle officine aeronautiche sarà poi spostata e l’area rimarrà all’aviazione per poi diventare aeroporto civile. Per l’industria invece si andrà a Vizzola Ticino.

Per qualche dettaglio, c’è una bella storia di Milano